Ritratto beauty: due schemi luce proposti da Dixie Dixon

Non ci sono ancora commenti

ritratto beauty

Dixie Dixon ha solo 27 anni, ma è già una fotografa affermata nel campo della moda e della ritrattistica. Del resto sia suo padre che suo nonno erano fotografi e lei scatta da quando aveva 9 anni…
Eccovi un suo educational sulle basi del ritratto beauty.

Ritratto beauty  femminile dal look estremamente naturale

L’intento di questo schema di luce è mettere in risalto i lineamenti del soggetto, rendere luminoso l’incarnato e far risaltare gli occhi.

fotografia beauty

© Dixie Dixon
Modella: Kaylin Rogers @ Kim Dawson Agency
M.U.A.: Rocio Vielma

Come luce principale, Dixie ha scelto una monotorcia flash Profoto D1 500 con un riflettore bianco Softlight (più noto come Beauty Dish) e l’ha collocata poco sopra la sua testa (è alta circa 1.70 m). In questo modo ha ottenuto il bagliore che accende il viso e lo sguardo della modella.
Ha posto altri due Softbox RFi 1×3′ alle spalle del soggetto, rivolti di tre quarti verso di esso in modo da generare un netto profilo di luce (mezzo stop di sovraesposizione) lungo i suoi contorni. Un piccolo ombrello è stato invece rivolto verso lo sfondo turchese per schiarirlo leggermente.

foto beauty con flash profoto

a) Softbox RFi 1×3′ | b) Ombrello | c) Beauty Dish

Dixie racconta di amare il close up e di preferire scegliere il taglio finale dello scatto già in ripresa, piuttosto che croppare in seguito. Quando, al contrario, l’art director necessita di più spazio per inserire del testo, deve necessariamente optare per inquadrature più ampie. Tornando a questo ritratto specifico, dopo aver ripreso l’intero viso, Dixie ha ritenuto più impattante fotografarne solo una porzione.
Amo fotografare con i flash da studio”, dice, “Ti garantiscono una messa a fuoco e una croccantezza ottimali, puoi distinguere ogni singola ciglia!”. Dixie non si sente una “regina della tecnica”, ma sa sfruttare la luce secondo le sue esigenze. “Fortunatamente, i sistemi di illuminazione Profoto sono davvero affidabili e user-friendly. Non dedico troppo tempo alle misurazioni. Faccio il set up e scatto, se mi piace il risultato continuo in quella direzione. Se c’è qualcosa da aggiustare, cambio la disposizione delle luci o magari provo con un Octa (un softbox ottagonale ndr)”.

 

Ti interessa un tutorial video sul fotoritocco della pelle?

Giuseppe Andretta ti spiega la tecnica migliore in questo post!

 

Ritratto beauty maschile in bianco e nero

Nelle immagini a colori, molti elementi possono distrarre l’attenzione dagli occhi, mentre in quelle in bianco e nero essi svelano l’anima del soggetto e possono instaurare una connessione più intima con l’osservatore.
Anche nel caso di un beauty maschile il make up artist è una figura fondamentale: il look, per quanto naturale, deve risultare assolutamente impeccabile.

beauty uomo

© Dixie Dixon
Modello: Brandon Thornton @ Campbell Agenzy
M.U.A.: Rocio Vielma

La luce principale è un Sofbox ottagonale 5′, sempre difronte al soggetto e poco sopra la testa di Dixie. Ad essa vengono aggiunti due Softbox RFi 1×3′, ai lati del modello e ancora più vicino ad esso rispetto allo scatto precedente, a sottolineare i tratti del naso e della mascella. Completano il set due ombrellini rivolti di 45° verso lo sfondo. Dixie ha montato monotorce flash Profoto D1 che considera semplici da usare e costanti nel lampo, oltre che veloci a ricaricarsi.

fotografia di beauty

a) Ombrelli | b) Softbox RFi 1×3′ | c) Softbox Octa 5′

Mi piace lavorare in studio dove ho la possibilità di controllare l’illuminazione nel dettaglio. Eppure, amo quei piccoli incidenti fortuiti che portano ad un risultato completamente differente da quello prefissato. Talvolta sono proprio i fuori programma a generare gli scatti migliori. È bello lasciare un po’ di spazio alla sperimentazione, magari alla fine di uno shooting. Le cose che puoi fare con la luce sono praticamente infinite, specialmente con gli accessori professionali giusti. In fotografia la luce è tutto, è il tono, lo spirito stesso dell’immagine”.

www.dixiedixon.com

Fonte: Profoto, intervista raccolta da Ron Egatz


Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + 2 =