EIZO CG318-4K ColorEdge

5.000,00 (iva incl.)

  • DCI-4K: supera quattro volte la qualità full-HD
  • Wide gamut-LCD con tecnologia LED, contrasto 1500:1, luminosità 350 cd/mq
  • Copertura 98 % dello spettro DCI-P3 e 99 % dello spettro AdobeRGB
  • Funzione di autocalibrazione con sensore di calibrazione integrato
  • Tabella LUT 3D-LUT per la calibrazione hardware del punto di bianco, della luminosità e della gamma
  • Digital Uniformity Equalizer per la massima omogeneità e cromaticità
  • Precisione cromatica con LUT a 16 bit e rappresentazione a 10 bit
  • Correzione automatica del drift colore
  • 2 ingressi Display Port 1.2 e due ingressi HDMI
  • ColorNavigator software in dotazione

 

Disponibile su ordinazione

COD: CG318-4K Categoria: Tag:
 

Descrizione

Qualità d’immagine eccellente.

Il monitor CG318-4K fornisce strutture e immagini incredibilmente definite e dettagliate. Il modulo IPS offre un ampio angolo di visione pressochè senza perdite di cromaticità e contrasto anche da posizione angolate. La retroilluminazione salva energia a LED vanta alti livelli di efficienza luminosa.

Wide gamut.

Lo spettro cromatico del monitor CG318-4K è in grado di riprodurre un numero superiore di colori rispetto ad un monitor tradizionale e copre il 99% dei colori della stampa offset (ISO Coated V2) e il 99% dello spazio AdobeRGB, come anche il 98% dello spettro cromatico DCI-P3, regalando colori cristallini ed intensi.

Tabella LUT a 16 bit.

Grazie alla risoluzione a 16 bit, il modello CG318-4K elabora segnali con una precisione di 1/65 ed è in grado di rappresentare differenze tonali delicate in aree caratterizzate da una gradazione debole (ovvero da tonalità scure). Il monitor dispone di una LUT tridimensionale capace di mescolare ciascun tono RGB (si tratta, dunque, di una tabella tridimensionale in cui i canali cromatici R, G, B corrispondono ai tre assi) che consente di rappresentare le gradazioni cromatiche con maggior fedeltà, e le scale di grigio con assoluta accuratezza.

Curva tonale costante.

Il grado di luminosità può variare da modulo a modulo rispetto al segnale e alla somma cromatica (addizione) del rosso, del verde e del blu. Queste variazioni possono essere colte e gestite esclusivamente con particolari dispositivi. I valori colorimetrici di ogni singolo monitor vengono presettati in fase di fabbrica su 343 punti di controllo per ogni colore base. In questo modo viene raggiunta una temperatura cromatica costante dal bianco al nero per una rappresentazione precisa e con valori di discrepanza di soli 0,34 ΔE.

Sensore integrato.

Massima precisione viene garantita dal sensore integrato di autocalibrazione che si posiziona automaticamente per la calibrazione dello schermo e si nasconde opportunamente nel cabinet dopo l’avvenuta calibrazione, restando invisibile fino alla prossima operazione. Persino le condizioni di luce dell’ambiente circostante vengono rilevate durante l’inizializzazione del sensore e tenute in considerazione durante l’operazione di calibrazione. Per garantire una perfetta armonia fra monitor e sensore, ogni singolo monitor viene impostato in modo ottimale al relativo sensore in fase di fabbrica.

Digital Uniformity Equalizer (DUE).

L’apprezzata funzione DUE garantisce purezza dei colori e luminosità omogenea persino in condizioni critiche di luce solare. Un chip gestisce automaticamente la luminosità e le tonalità cromatiche, eliminando irregolarità indesiderate e fornendo una riproduzione omogenea sia al centro che ai lati dello schermo. La funzione DUE-Priority offre all’utente la possibilità di definire la massima uniformità e la massima luminosità.

Calibrazione precisa.

Il software in dotazione ColorNavigator interagisce direttamente con la tabella colore del monitor. In questo modo l’utente è in grado di impostare individualmente la temperatura del colore, la luminosità, il livello di nero e la curva tonale secondo le sue esigenze e necessità. Il monitor calibrato in fase di fabbrica garantisce quindi la massima precisione e qualità visiva.

Autocalibrazione.

La calibrazione del monitor avviene in modo completamente automatico senza l’ausilio dell’utente o la necessità di attivare il PC. Dopo aver effettuato la prima programmazione, la calibrazione viene attivata automaticamente. La programmazione viene effettuata in modo semplice e pratico tramite il menù del software ColorNavigator oppure tramite menù OnScreen.

Autocontrollo della luminosità.

Il monitor CG-318-4K regola automaticamente la luminosità della retroilluminazione. In questo modo il pannello garantisce una luminosità sempre costante, indipendentemente dal periodo di utilizzo e dalla temperatura dell’ambiente circostante.

Correzione automatica del drift.

La riproduzione del colore con tecnologia LCD varia in base alla temperatura dell’ambiente e durante la fase di accensione può raggiungere differenze di 2 ΔE. La correzione del drift del monitor elimina automaticamente ogni eventuale fluttuazione del drift colore in modo automatico.

Emulazione RGB e CMYK.

I profili a 3D LUT della produzione cinetelevisiva ed i profili CYMK per i processi di stampa possono essere caricati sul monitor ed utilizzati per una rappresentazione corretta del colore.

True Black.

L’innovativa tecnologia consente di mantenere le tonalità scure altamente contrastate anche in ambienti scarsamente illuminati e da angolazioni diverse, restituendo così colori estremamente ricchi e saturi.

Ingressi digitali.

Due ingressi Display Port e HDMI consentono il collegamento contemporaneo fino a quattro PC. La commutazione avviene in modo automatico o manuale. Tramite il collegamento HDMI è possibile visualizzare direttamente segnali HDMI di fotocamere HD.

USB-Hub 3.0 .

L’hub USB integrato consente di collegarsi in modo rapido alle diverse periferiche. La tastiera ed il mouse possono essere collegati direttamente al monitor. Uno dei tre port downstream può essere utilizzato per ricaricare i propri dispositivi.

HDMI.

Per l’editing video è possibile visualizzare le frequenze e risoluzioni più utilizzate: segnali HDMI (YUV e RGB) vengono supportati alle frequenze 60, 50, 30, 25 e 24 Hz (vedi specifiche). Lo schermo supporta inoltre la conversione I/P. Il monitor si propone come strumento ideale per l’editing video o con sistemi di montaggio.

Segnali 4K x 2K.

L’ingresso display port consente l’elaborazione di risoluzione a 4K x 2K e 4096 x 2160 o 3840 x 2160 pixel fino a 60 Hz (Display Port V1.2, SST). In questo modo si presta perfettamente anche per applicazioni cinetelevisive.

Zoom.

Per verificare i segnali video 4K, il monitor CG318- 4K dispone di un tasto che offre una funzione zoom per ingrandire del doppio uno dei quattro quadranti dello schermo o il centro.

Guida tasti.

Per un utilizzo ancora più confortevole ed efficiente, sfiorando i tasti di controllo, il monitor CG318- 4K consente di visualizzare dei dettagli sulle voci del menu che spiegano brevemente le sue principali funzionalità.

Profondità colore a 10 bit.

Il monitor offre gli interfaccia Display Port e HDMI che consentono, insieme al Frame Rate Control (FRC), una profondità colore a 10 bit. Il monitor è in grado di rappresentare sullo schermo più di un miliardo di tonalità – presupponendo che l’applicazione software e la scheda grafica utilizzata siano in gradodi supportare la profondità a 10 bit.

Certificazione FOGRA.

Fogra ha assegnato al monitor CG318-4K la certificazione “Fogra-Cert Softproofing System” (che si basa sulla norma ISO/CD 12464) per le sue prestazioni riguardanti la visualizzazione e l’omogeneità del monitor nell’ambito della creazione di prove colore.

eizo cg 318 eizo cg318 4k