EIZO CG319X ColorEdge

4.899,00 (iva incl.)

Grazie all’elevata definizione a 4.096 x 2.160 pixel, il monitor CG319X è in grado di veicolare contenuti DCI-4K alla risoluzione nativa. Il sensore di calibrazione integrato e i preset gamma HDR per HLG e PQ lo rendono interessante come valido strumento di lavoro non solo per il mondo video a 4K, ma anche per la fotografia e l’elaborazione grafica.

  • DCI-4K a 4096 x 2160 pixel (149 ppi), risoluzione quattro volte superiore rispetto a Full-HD
  • LCD Wide Gamut, copertura del 98 % spazio colore DCI-P3 e 99 % spazio colore AdobeRGB
  • sensore di calibrazione integrato e funzione di autocalibrazione
  • LUT 3D per la calibrazione hardware della luminosità, punto di bianco e valore gamma
  • Riproduzione a 10 bit (restituzione di oltre un miliardo di tonalità contemporaneamente) sulla base della tabella di riferimento a 24 LUT
  • Digital Uniformity Equalizer per omogeneità e cromaticità su tutto lo schermo
  • Correzione automatica della temperatura colore e della luminosità
  • Ingressi: 2x DisplayPort 1.2 e 2x HDMI (4K-DCI a 60 Hz)
  • Software di calibrazione ColorNavigator e palpebra luce in dotazione

Disponibile su ordinazione

COD: CG319X Categoria: Tag:
 

Descrizione

Risoluzione DCI-4K

Il CG319X propone una 4096 x 2160 (4K) DCI-4K, quattro volte superiore a quella Full HD (1920 x 1080). Il monitori si presta perfettamente per video editing 2D e 3D-CGI o per la creazione di effetti visuali di compositing e colour grading.

Qualità eccellente e immagini nitide

Il monitor con un rapporto di contrasto di 1.500:1 e livelli di luminosità fino a 350 cd/mq assicura massima nitidezza e accuratezza. Il pannello con tecnologia IPS (Wide Gamut) offre un angolo di visione fino a 178 gradi che garantisce cromaticità e contrasto stabili anche da visioni angolate.

Supporto gamma HDR

Il CG319X dispone di due curve gamma preimpostate per lo standard HLG (Hybrid Log Gamma) e PQ (Perceptual Quantization), usate dai sistemi broadcast e color correction e che si avvicinano molto al modo naturale in cui vengono percepiti i colori dal sistema visivo umano. Grazie a queste potenzialità, il monitor si lascia integrare perfettamente nel flusso di post-produzione HDR.

Wide Gamut – colori altamenti dinamici secondo gli alti standard del settore

Il monitor offre una vasta gamma cromatica con la capacità di coprire il 98% dello spazio colore DCI-P3 per una resa autentica e definita, con livelli del nero di grande intensità e supporta allo stesso modo lo standard Rec. 2020. In aggiunta, il CG319X copre il 99% dello spazio colore Adobe RGB. Immagini RAW possono essere convertite nel formato AdobeRGB e restituite in maniera assolutamente coerente. Anche per la stampa, il monitor EIZO offre notevoli vantaggi e copre quasi interamente lo spazio colore CMYK (come, per es. ISO Coated e U.S. Web Coated). In tal modo è possibile verificare sullo schermo l’esito della stampa, risparmiando tempo prezioso e costi aggiuntivi per eventuali prove colore.

True Black: per immagini di grande qualità

L’innovativa tecnologia True Black del CG319X permette di mantenere le tonalità scure altamente contrastate anche in ambienti bui restituendo colori estremamente saturi ed intensi. La serie CG è appositamente munita di un cosidetto Retardation Film che consente una visione di massima intensità dei livelli del nero anche da posizione estremamente angolate, senza perdita di qualità.

Riproduzione precisa grazie alla tabella colore a 3D Look Up Table

La tabella tridimensionale provvede ad indirizzare ogni tonalità con grande precisione, fornendo una riproduzione incredibilmente fedele. Il livello di luminosità varia da modulo a modulo LCD in rapporto al segnale d’immagine e all‘addizione dei colori rosso, verde e blu. Ciò può essere rilevato solo con l’ausilio di dispositivi di misurazione speciali. Per questo EIZO si impegna a calibrare e predisporre minuziosamente le caratteristiche cromatiche dei monitor ColorEdge direttamente in fase di fabbrica. Così facendo viene raggiunta una temperatura del colore coerente altrettanto congruente ed unitaria in ciascun monitor CG319X.

Sensore integrato per l’autocalibrazione

Grazie alla sonda di calibrazione è possibile raggiungere la massima fedeltà cromatica. Il sensore è perfettamente armonizzato in ogni aspetto al monitor e prende in considerazione le condizioni di luminosità circostanti correlandole al centro e agli angoli della superficie del display, al fine di garantire una resa perfettamente uniforme su tutto lo schermo.
Il sensore è integrato all’interno del cabinet e si posiziona sullo schermo solo durante l’operazione di calibrazione, rendendo superfluo l’acquisto di altri dispositivi di misurazione esterni e la precisione e fedeltà cromatica rimane costante in maniera duratura.
La sonda del CG319X è stata ottimizzata in ogni aspetto e permette l’utilizzo del monitor, in applicazioni che non richiedono uan valutazione cromatica critica, persino durante la procedura di calibrazione. E il sensore occupa anche poco spazio e non intralcia in alcun modo. La calibrazione avviene in modo completamente autonomo all’intervallo determinato, senza l’ausilio dell’utente.

Calibrazione hardware professionale

Un risultato ottimale può essere raggiunto solo con un monitor perfettamente calibrato. La calibrazione tramite software può essere estremamente laboriosa e richiede conoscenze profonde sulla gestione del colore. Il CG319X dispone a corredo del software ColorNavigator 6. In poco tempo anche l’utente meno esperto potrà calibrare il suo monitor. Utenti avanzati possono comunque impostare individualmente i rispettivi parametri della luminosità, del valore gamma e della curva tonale secondo le proprie necessità. La calibrazione avviene in maniera completamente autonoma e in maniera incredibilmente precisa e rapida. E siccome la calibrazione si avvale della tabella LUT del monitor, l’accuratezza delle tonalità è sempre ottimale e senza perdità di qualità e del tutto indipendente dal PC e dalla scheda grafica. Il CG319X si lascia dunque integrare con la massima versatilità in ogni sistema esistente.